[ Salta al contenuto della pagina ]

Access key definite:
Vai alla homepage [H]
Vai alla pagina di aiuto alla navigazione [W]
Vai alla mappa del sito [Y]
Passa al testo con caratteri di dimensione standard [N]
Passa al testo con caratteri di dimensione grande [B]
Passa al testo con caratteri di dimensione molto grande [V]
Passa alla visualizzazione grafica [G]
Passa alla visualizzazione solo testo [T]
Passa alla visualizzazione in alto contrasto e solo testo [X]
Salta alla ricerca di contenuti [S]
Salta al menù [1]
Salta al contenuto della pagina [2]
Salta alle ulteriori funzionalità (login, news, ...) [3]

Sezione contenuti:

[ Salta al menù ]

Quadrifoglio S.p.a.



Quadrifoglio Spa eroga una molteplicità di servizi di igiene ambientale, rivolti alla salvaguardia ed alla tutela della qualità dell’ambiente.

Quadrifoglio Spa è una società a totale capitale pubblico di proprietà dei Comuni di Bagno a Ripoli, Calenzano, Campi Bisenzio, Fiesole, Firenze; Greve in Chianti, Impruneta, San Casciano V.d.P., Scandicci, Sesto Fiorentino, Signa, Tavarnelle Val di Pesa e Consiag S.p.A. e, come tale, rientra nella definizione di “organismo di diritto pubblico” come disposta dal comma 26 dell’art. 3 del Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n.163 e s.m.i., con il quale è stato approvato il codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture, in attuazione delle direttive 2004/17/CE e 2004/18/CE.

Pertanto Quadrifoglio Spa è soggetta all’applicazione delle disposizioni contenute nel D.Lgs. 163/2006 e s.m.i. (codice appalti) ed alle norme del d.P.R. 5 ottobre 2010 n. 207 e s.m.i. (regolamento di attuazione del codice degli appalti), per la selezione degli operatori economici sul mercato e l’affidamento degli appalti.

L’attività di approvvigionamento di lavori, servizi e forniture, necessari e funzionali al raggiungimento degli obbiettivi aziendali, è improntato al rispetto delle disposizioni legislative vigenti (comunitarie, nazionali e regionali) e dei principi di libera concorrenza, parità di trattamento, non discriminazione, proporzionalità, con lo scopo di coniugare la massima efficienza economica (da realizzarsi tramite l’ottimizzazione delle risorse disponibili o acquisibili) con il costante miglioramento della qualità dei servizi erogati ai cittadini ed alle imprese.

[ Torna all'inizio ]